Nell’ambito della collaborazione con l’Ufficio Regionale scolastico, si sono realizzati una serie di progetti e di attività di educazione ambientali rivolti agli istituti scolastici che ricadono all’interno del territorio del Parco Nazionale della Sila, e altri aperti anche alle scuole della regione Calabria, tra questi i più importanti svolti negli anni scorsi sono:

Concorso di idee “Il Parco che vorrei” - destinato a tutte le Scuole primarie e secondarie di primo grado ricadenti nelle Province di Catanzaro, Crotone e Cosenza. In coerenza con lo spirito di educazione ed avvicinamento alle tematiche ambientali ed al rispetto degli ecosistemi, l’Ente Parco Nazionale della Sila, in collaborazione con GoodBuy Calabria, promuove il concorso “il Parco che vorrei” rivolto ai giovani con l’obiettivo di stimolare in loro la crescita di una coscienza “verde”. Il concorso ha intenso premiare le migliori opere sul tema: “il Parco Nazionale della Sila”, realizzate in una categoria a scelta tra le seguenti: letteratura, pittura e scultura, proposte varie (idee, progetti o servizi potenzialmente realizzabili, che riguardano il Parco Nazionale della Sila).

 

Progetto di Educazione Ambientale la “Scuola incontra il Parco”- Il progetto ha lo scopo di favorire la conoscenza del territorio e di riportare in natura le nuove generazioni per permettere loro di toccare con mano la biodiversità, e di coinvolgerli in un percorso di tutela del territorio e di comprensione e condivisione delle strategie del Parco. L’obiettivo di questa proposta è quello di contribuire, attraverso il coinvolgimento delle giovani generazioni, a migliorare il rapporto e la percezione che i cittadini hanno del Parco nazionale della Sila. Questo percorso educativo, è il primo passo per ridurre il divario oggi esistente, e sopperire alla mancanza di informazione adeguata sulle finalità istitutive, sui vari aspetti del parco (naturalistici, culturali, antropologici, economici, storici, ecc.) e sulle occasioni che l’Ente parco può mettere a disposizione dei suoi cittadini, specie quelli più giovani.


Progetto sperimentale “EQUILIBRI NATURALI” - Restituire la Natura ai Bambini e i Bambini alla Natura:Progetto “Piccole Guide sulle piste dell’Appennino- - Junior Ranger.

 educazione ambientale

Il Parco Nazionale della Sila, insieme ai Parchi del Pollino, dell’Appennino Lucano – Val d’Agri-Lagonegrese (capofila) e dei Monti Sibillini, ha aderito al progetto nazionale di educazione ambientale Piccole Guide sulle piste dell’Appennino”, promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca con il coordinamento scientifico del CURSA (Consorzio Universitario per la Ricerca Socioeconomica e per l’Ambiente). Il progetto si prefigge l’obiettivo di sensibilizzare le nuove generazioni, attraverso il coinvolgimento attivo delle scuole (le prime medie), circa l’importanza di tutelare e rispettare le aree protette. L’attività didattica mira, infatti, ad educare i più giovani a comprendere la necessità di salvaguardare l’ambiente per tutelare non solo il proprio benessere, ma anche quello delle generazioni future. “Piccole Guide sulle piste dell’Appennino” ha coinvolto due regioni, Calabria e Basilicata, in un’azione che ha unito il mondo dei Parchi e quello della scuola in un percorso che attraversa la catena montuosa dell’Appennino, in un connubio unico ed indissolubile. Tale progetto ha ottenuto il patrocinio dell’ International Ranger Federation, l’organizzazione mondiale dei Junior Ranger.

Foto Concorso Vividaria

Concorso VIVIDARIA - promosso in collaborazione con Federparchi sul tema della Biodiversità rivolto alle scuole di ogni ordine grado del Parco Nazionale della Sila.

Concorso E.C.C.O - “Educazione Cittadinanza Conoscenza Occupazione – Cittadini del parco”,
promosso Federparchi-Europarc Italia con il contributo del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali. Al fine di promuovere il lavoro dei Parchi, degli Istituti scolastici partecipanti ed i progetti realizzati dai ragazzi, Federparchi ha organizzato una manifestazione per celebrare la chiusura del progetto e presentare i risultati dell’iniziativa e gli elaborati realizzati dalle classi per il progetto E.C.C.O. Anche il Parco Nazionale della Sila, insieme a quello del Vesuvio (26 novembre 2010) e del Gargano (29 novembre 2010), è stato scelto quale location per la manifestazione, organizzata per il 30 novembre 2010 al Centro Visita Cupone. Dopo l’arrivo delle scolaresche che hanno aderito al progetto (l’ I.C.N. 2 “M.Preti” e l’I.C.S. di Taverna, l’I.C. “Telesio” di Spezzano della Sila e l’I.C. di Zagarise), alle 9:30 i rappresentanti di Federparchi e dell’Ente Parco daranno al via a questa giornata all’insegna dell’ambiente e della natura.

Concorso Nazionale “PARCHI & PARCHI VIDEO FESTIVAL” con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare con la promozione e il sostegno finanziario dell’Ente Parco Nazionale della Sila. Oltre 300 studenti e docenti di 23 gruppi scolastici rappresentanti 14 Regioni e 19 diverse Province italiane partecipano alla manifestazione nel Parco Nazionale della Sila, a conclusione del ciclo annuale di attività scolastiche della campagna di informazione e sensibilizzazione ambientale “PARCHI & PARCHI”. I gruppi scolastici sono gli autori dei migliori spot televisivi e video a carattere ambientale vincitori dei Concorsi nazionali per le Scuole Secondarie di 1° e 2° grado. All’interno della manifestazione si è svolto il “Video Festival”, Rassegna in anteprima nazionale degli audiovisivi scolastici sui temi “giovani - natura - ambiente - cambiamenti climatici”. Durante le 3 serate di proiezioni aperte al pubblico il “Video Festival di Parchi & Parchi” si è realizzata una “gara” di estremo interesse testimoniale e valore artistico - culturale, con protagonisti i giovani e i loro insegnanti impegnati nella conquista dei Premi in palio (“Spot” - “Documentario” - “Docufiction” “Inchiesta televisiva” - “Giuria giovani” - “Sponsor”).


L’’Ente Parco Nazionale della Sila si è proposto quale partner delle Istituzioni scolastiche della Regione Calabria che hanno intenso presentare progetti nell’ambito dell’iniziativa LE(g)ALI AL SUD: UN PROGETTO PER LA LEGALITÀ IN OGNI SCUOLA" -PON:Competenze per lo Sviluppo” finanziato con il FSE 2010/2011, del Progetto “ Tagga il parco” nell’ambito della legge n.6/2000 “ Iniziative per la diffusione della cultura scientifica”in partenariato con l’ITIS “A. Monaco”di Cosenza ed infine nei Progetti EU.

Foto Bandiera

Il Parco partecipa a Let's cleanup Europe. Ogni anno, milioni di tonnellate di rifiuti abbandonati finiscono negli oceani, sulle spiagge, nelle foreste o da qualche parte semplicemente nella natura. La causa principale di tutto ciò sono i modelli insostenibili di produzione e di consumo delle nostre società, cattive politiche di gestione dei rifiuti e mancanza di sensibilità nella popolazione. Durante gli ultimi anni, si sono svolte in tutta Europa moltissime campagne di pulizia (clean-up) per affrontare il problema dell’abbandono dei rifiuti. Per ridurre tali effetti e dare visibilità al tema, la SERR (Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti) ha coordinato una giornata di pulizia europea (European Clean-up Day) annuale chiamata Let’s Clean Up Europe. Lo European Clean-Up Day, con la campagna “Let’s Clean Up Europe!”, ha inteso racchiudere tutte queste iniziative assieme per avere un evento di clean-up a livello europeo, coinvolgendo quanti più cittadini possibili. Prendendo parte a Let’s Clean Up Europe! e aiutando a tenere pulito l’ambiente, i partecipanti hanno potuto rendersi conto di quanti rifiuti sono abbandonati vicino a loro e per aiutare a cambiare i comportamenti quotidiani.

L’Ente Parco Nazionale della Sila, in coerenza con lo spirito del progetto e di educazione ed avvicinamento alle tematiche ambientali, al rispetto degli ecosistemi che lo contraddistingue da sempre, in collaborazione con le amministrazioni comunali dell’area Parco e gli istituti scolastici ha inteso realizzare delle giornate di educazione ambientale con le attività di Clean-Up raccogliendo i rifiuti, differenziando il più possibile e realizzando momenti di sensibilizzazione e informazione.

 

Altre importante partnership è stata siglata con l’ ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “G. Falcone” di Quattromiglia (Cs); Scuola dell’infanzia – Scuola Primaria – Scuola Secondaria di 1° Grado nell’ambito del PROGRAMMA ECO SCHOOLS, uno dei programmi internazionali della FEE per l'educazione, per la gestione e la certificazione ambientale. Programma rivolto alle scuole primarie e secondarie, denominato PARCO NAZIONALE DELLA SILA: DALLA CONSERVAZIONE ALLO SVILUPPO ECO- SOSTENIBILE. Alunni coinvolti nel suddetto programma saranno n. 74, appartenenti alla scuola secondaria di 1° (classi prime) e n. 55, appartenenti alla scuola primaria (III; IV;V), per un totale complessivo di 129 alunni.

L’Ente Parco Nazionale della Sila ha inoltre promosso Campagne di Informazione, Convegni e i Seminari dedicati alla divulgazione e alla promozione di tematiche importanti e di sensibilizzazioni.

Infine il Parco, annualmente, pubblica un apposito Bando per la concessioni di contributi economici a scuole ed associazioni di anziani e disabili.