Vai al contenuto principale

Sentiero Jardino

a cura del Prof.Francesco Cosco

Da Musco a Jardino nella valle del Soleo in chiave storico-naturalistica

Comune :    
Petilia Policastro
Percorso: Doppio: Ambo I Percorsi Curvi. Il Primo Molto Breve E Solo Panoramico Ad Una Altezza Media Di 1400 Metri Di Altitudine, Il Secondo Molto Vario, Piu’ Liungo E Di Difficolta’ Medio-Alta. Ambedue Con Partenza Dal Villaggio Principe.
Altitudine: Principe 1460, Monte Santa Barbara 1400, Comunello 1350
Distanza E Tempo Di Percorrenza: Da Principe A Monte S. Barbara Km 1200 Da Monte S. Barbara A Bivio Comunello-Caritello Km 1,9 Da Bivio Comunello-Caritello A Principe Km 1,4    (Percorso Ore 2 E Minuti 10),  
Strutture Ricettive:  Ristorazione “Il Cacciatore” Presso Il Villaggio Principe, Poi L’hotel La Favola Antica A Petilia Policastro, A Km 12 Circa, Di Concio Antonio, Tel.  0962433167, Infine Il Ristorante “Gamma Doro” A Pagliarelle Km 5.
Caratteristiche Del Percorso: Sterrato E Asfaltato, In Parte Pianeggiante, In Parte A Moderato Dislivello,
Difficolta’: Medio-Alta,
Ambito Territorioale: Montano,
Misto: Demaniale E Privato,
Segnaletica: Assente,
Acqua Sul Percorso: Presente
Frequentazione: Media,
Ambiente: Prato, Pascolo, Bosco, Fondovalle, Fiume, Sottobosco, Foresta Fluviale.
Percorribilita’: No Fuoristrada, No Mountaibike, Si’ Cavallo.Breve Descrizione Del Percorso: Dal Centro Del Villaggio Principe Si Intraprende Una Strada Laterale Che Prima Pianeggiante, Poi In Lieve Discesa Perviene Al Monte S. Barbara. Scende Poi Giu’ Sulla Strada Del Comunello E La Si Segue A Sinistra Verso La Zona Di Caritello Quasi In Piano. S’incontra Quindi La Strada Asfaltata In Lieve Salita Fino A Pervenire A Villaggio Principe.

Evidenze Storiche: Permangono I Resti Visibili Di Un Antico Trattuto Che Serviva La Pastorizia Di Tutto Il Piano Adiacente Ai Fondi Valle Del Tacina E Del Soleo Verso La Montagna. Lungo Il Tracciato Della Strada Sterrata Del Comunello Si Percorre L’entico Binario In Uso Alla Trascorsa Attivita’ (1928/1950) Della Grande Ditta Boschiva Sofome.   Evidenze Naturalistiche: Lungo Il Tragitto Possono Essere Ammirati Numerosissimi Biotipi Autoctoni Tra Cui La Farnia, Il Cerro, Il Faggio Silvestre, Il Pino Laricio, L’agrifoglio, L’ontano Napoletano, L’acero E Cosi’ Via. E Non Solo Il Bosco Mostra Numerose Peculiarita’, Quanto Il Sottobosco. Numerose Sono Anche Le Specie Fungine Che Vi Vegetano. Evidenze Paesaggistiche: Il Tragitto, Seguendo I Lembi Dell’alta Montagna E’ Assai Panoramico In Qunto Sono Solo Si Intravedono Le Grandio Vallate Del Soleo Dalla Vegetazione Lussureggiante, Ma In Lontananza Le Pianure Del Marchesato Fino Al Mare.  Periodo Di Percorrenza Consigliato: Da Marzo Ad Ottobre.Servizio Di Trasporto Pubblico: NessunoEmergenza: Centro Più Vicino Petilia Policastro A 12 Km CircaPunti Di Appoggio:  Villaggio Principe E Petilia Policastro 

 
Altitudine:, Principe 1460, Jardino Valle Del Soleo 1117 Musco 1216,

Distanza E Tempo Di Percorrenza: Da Principe A Jardino M 1900 Da Jardino A Musco M 2100 Da Musco A Principe Km 3500 Tot. Km 7,5 (Percorso Ore 3 E Minuti 30),

Strutture Ricettive:  Ristorazione “Il Cacciatore” Presso Il Villaggio Principe, Poi L’hotel La Favola Antica A Petiliapolicastro, A Km 12 Circa, Di Concio Antonio, Tel.  0962433167, Infine Il Ristorante “Gamma Doro” A Pagliarelle Km 5.

Caratteristiche Del Percorso: Sterrato E Asfaltato, In Parte Pianeggiante Ed In Parte A Forte Dislivello

Difficolta’: Medio-Alta,

Ambito Territorioale: Montano,

Misto: Demaniale E Privato,

Segnaletica: Assente,

Acqua Sul Percorso: Presente

Frequentazione: Scarsa,

Ambiente: Prato, Pascolo, Bosco, Fondovalle, Fiume, Sottobosco, Foresta Fluviale.

Percorribilita’: No Fuoristrada, Si Mountaibike, Si’ Cavallo.

Breve Descrizione Del Percorso:  Da Principe Una Strada Scende Giu’ A Localita’ Terra Di Micco, Quindi In Forte Pendenza A Localita’ Jardino Scende Nel Fondovalle.  Poi Risale Fino A Localita’ Musco. Da Musco, Nel Castaneto, Costeggia Una Strada Che Parallela A Quella Del Comunello, Ma Più Giu’, Perviene A Caritello. Qui Trova L’asfalto Ed In Lieve Salita Si Raggiunge Il Punto Di Partenza.

Evidenze Storiche: A JardinoPermangono Numerosi I Resti Della Trascorsa Attivita’ (1928/1950) Della Grande Ditta Boschiva Sofome, Tra Le Piu’ Importanti D’europa, Con I Resti Delle Basi Dei Piloni Della Teleferica In Quanto La Localita’ Fu Centro Di Raccolta Di Tutto Il Legname Lavorato Da Quella Azienda (50.000 Mc All’anno).

Evidenze Naturalistiche: Lungo Il Primo Tratto Del Tragitto Possono Essere Ammirati Numerosissimi Biotipi Autoctoni Tra Cui La Farnia, Il Cerro, Il Faggio Silvestre, Il Pino Laricio, L’agrifoglio, L’ontano Napoletano, L’acero E Cosi’ Via. E Non Solo Il Bosco Mostra Numerose Peculiarita’, Quanto Il Sottobosco. Numerose Sono Anche Le Specie Fungine Che Vi Vegetano, Caratteristica La Foresta Fluviale Montana. Lungo Il Secondo Tratto Si Può Ammirare Un Fitto Castaneto Tra I Piu’ Antichi Di Tutto L’altopiano.

Evidenze Paesaggistiche: La Visione Della Foresta Montana, Lussureggiante, La Particolare Accidentalita’ Orografica Ed Il Fiume Soleo Tutto Circondato Da Foreste Conferiscono Al Luogo Estrema Bellezza Paesaggistica, Degna Di Essere Vissuta. Al Di La’ Del Fiume Il Lato Destro Della Vallata, In Forte Pendenza, E’ Interessato Da Una Foresta Di Faggio Cosi’ Intricata Ed Accidentata Che Il Luogo E’ Soprannominato “Manca Del Diavolo”. Nella Seconda Parte Del Tragitto Si Attraversa Un Castaneto Tra I Piu’ Antichi Di Tutto L’altopiano.

Periodo Di Percorrenza Consigliato: Da Marzo Ad Ottobre.

Servizio Di Trasporto Pubblico: NessunoEmergenza: Centro Più Vicino Petilia Policastro A 12 Km Circa

Punti Di Appoggio: 
 Villaggio Principe E Petilia Policastro

Sentiero Jardino
Sentiero Jardino

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per non perdere tutte le novità che riguardano il nostro parco.